@2020. Sparch S.r.l – Tutti i diritti riservati.

top

Ogni membro del nostro team ha deciso di donare un pezzo di sé per costruire la storia di Sparch.

Chi l’ha detto che un architetto o un ingegnere debbano essere solo un architetto e un ingegnere? Le esperienze, le passioni, le dimensioni formano l’essere umano e il professionista.

Il nostro team è composto da donne e uomini pieni di passioni, con interessi che si muovono in campi diversi per immaginare nuove strade.

Riccardo Coccia

ARCHITETTO

Riccardo Coccia si laurea in Architettura nel 2006 presso l’Università degli Studi Roma Tre.

Inizia la sua carriera affiancando l’ingegnere Leonardo Corbo in importanti lavori di prevenzione incendi e in collaudi tecnico amministrativi di grandi infrastrutture. Da questo momento la sua strada incontra quella della prevenzione degli incendi, tanto da decidere di conseguire la Specializzazione in materia.

Nel 2012 è in Spagna, all’Università di Valladolid. Lì, nella Valle del Sole, partecipa al Master in Progettazione Contemporanea della Città Storica presso la “Escuela Técnica Superior de Arquitectura”.

Dopo l’esperienza all’estero Riccardo è pronto per tornare in Italia e diventare il responsabile tecnico di Sparch. Una sfida da far tremare i polsi mentre si disegna, eppure la più importante di tutta la sua vita.

Riccardo è Sparch e si occupa di progetti complessi sia nell’ambito dell’architettura sia nella prevenzione incendi.

Ma Riccardo non è solo uno specialista della prevenzione degli incendi o della progettazione: è questo e molto altro. E porta il suo essere Sparch sempre con sé. Quando non è impegnato a collaudare strutture complesse, Riccardo fa dell’attivismo cittadino il suo campo d’azione. La città è un intreccio di linee che descrivono vite, relazioni, sogni e ambizioni; le linee dialogano con le attitudini e le convinzioni e, in qualche modo, orientano l’azione.

Lucio Coccia

ARCHITETTO

Lucio Coccia si laurea in Architettura nel 1977 presso la Facoltà di Architettura di Valle Giulia con il Prof. Arch. Ludovico Quaroni.

Da giovane architetto ha un sogno: aprire uno studio tutto suo in cui poter lavorare in piena autonomia. E i fatti gli hanno dato ragione. Sparch è diventato un vero punto di riferimento e sinonimo di professionalità, competenza e precisione negli interventi che attua. E il merito è tutto di Lucio.

È così che Lucio immagina Sparch: come una fucina in cui ardono passione, talento, possibilità, nuove idee. Sono ormai tanti gli architetti che si sono formati sotto le sue sapienti mani. La responsabilità di essere il ‘più grande’ anagraficamente è proprio questa: è farsi pane in modo che tutti ne possano prendere un pezzetto. E crescere. E spiccare il volo.

L’architetto Lucio Coccia è specializzato nella progettazione e nella direzione dei lavori di grandi strutture. La sua attività professionale l’ha portato in giro per tutta Italia lavorando anche nei campi della pianificazione territoriale e del coordinamento della sicurezza in ambito pubblico e privato.

In campo urbanistico ha sviluppato piani di recupero e lottizzazioni oltre a progetti di valenza territoriale come PRG, varianti a PRG e Piani Integrati.

Nell’ambito della prevenzione incendi si occupa di edifici complessi.

Maria Rita Masotti

ARCHITETTO

Maria Rita Masotti si laurea in Architettura nel 1977 presso la Facoltà di Architettura di Valle Giulia con il Prof. Arch. Ludovico Quaroni.

Per Maria Rita tutto è progettazione architettonica e la sua attività professionale in questo senso prende due strade parallele ma con la stessa destinazione: si occupa sia di pubblico sia di privato.

Maria Rita è architetto che ama il restaurare palazzi storici, progettare interni e disegnare arredi. Immagina le abitazioni, dà un senso alle stanze che verranno riempite di presenza, le prepara all’accoglienza.

Una donna dalle passioni complesse, Maria Rita. Complesse ma che non si allontanano mai dal lavoro sull’immagine, sua compagna di vita da oltre quarant’anni. È appassionata di pittura e decoro di ceramiche.

Incide superfici in vetro creando altalene di colori che si riflettono come nella dualità dello specchio.

Irene Vota

ARCHITETTO

Irene Vota si laurea in Architettura nel 2007 presso l’Università degli Studi Roma Tre con la tesi Linee guida per il restauro architettonico dei centri storici della valle del Sacco, Relatore Prof. Arch. Antonio Pugliano.

Fa parte del team dello studio dal 2014 e tra le sue competenze ci sono la progettazione di edifici di piccole e medie dimensioni, l’interior design e la direzione dei lavori di cantieri complessi.

È stata consulente per l’Università degli Studi Roma Tre collaborando con il Di.P.S.A. per ricerche e pubblicazioni accademiche.

Ha collaborato con importanti società che si occupano della gestione integrata di patrimoni immobiliari per tutte le attività finalizzate alla creazione e all’incremento del valore degli asset da gestire, acquisendo notevole esperienza in ambito tecnico-progettuale e gestionale.

Tra il 2014 e il 2019 è stata Vice Sindaco del Comune di Tivoli ricoprendo anche il ruolo di Assessore ai Lavori Pubblici.

Il Curriculum Vitae di Irene parla da sé e delinea i tratti di un architetto che fa del lavoro sul campo e della formazione accademica la propria firma. Lavoro e formazione che si sono tradotte nel compito più arduo che un professionista possa affrontare: Amministrare la propria Città trovando il giusto equilibrio tra le proprie convinzioni e quella della Comunità di cui si è referenti. Mettersi al servizio di qualcuno e qualcosa richiede sicuramente molte doti e quelle possedute da Irene sono ben note. Ma non basta. Serve fermarsi, osservare ascoltando e ascoltare osservando. Cogliere il dettaglio e assumerlo come cifra del proprio operare. Questo fa la differenza. E questa è la firma di Irene.

Mariangela Vertuani

ARCHITETTO

Mariangela Vertuani si laurea in Architettura nel 2014 presso l’Università La Sapienza – Facoltà Ludovico Quaroni con la tesi dal titolo Riqualificazione della ex cartiera Amicucci-Parmegiani, Relatore Prof. Arch. Andrea Grimaldi.

Mariangela fa parte della nuova generazione di giovani professionisti che si sta formando all’interno di Sparch. Un investimento da entrambe le parti: la solidità della struttura organizzata che entra nel futuro. Collabora con Sparch dal 2012 e si occupa di progettazione di edifici di piccole e medie dimensioni e di interior design.

A lei, in collaborazione con l’esplosivo Simone, è affidata la produzione delle immagini architettoniche.

Un’immagine su tutte si fa chiara parlando di Mariangela: la montagna. Mariangela è un’appassionata di montagna e in parallelo alla sua attività con Sparch, svolge la professione di Maestra di Sci.

Il ghiaccio diventa il punto di partenza per creare lo squarcio di luce che si arrampica sulle pendici della montagna. Lo Sci è equilibrio e sentire l’equilibrio dentro di sé aiuta a restituirlo a ciò che si intende progettare.

Federico Parmegiani

INGEGNERE

Federico Parmegiani si laurea presso l’Università La Sapienza in Ingegneria Edile Architettura nel 2014 discutendo la tesi sul Progetto per il pala-hockey di Tivoli, Relatrice Prof.ssa Arch. Maria Argenti.

Anche Federico fa parte di quella nuova generazione di professionisti che si sta plasmando nella fucina di Sparch: è entrato appena laureato con il compito di occuparsi di progetti complessi e prevenzione incendi. Le sue competenze in materia di prevenzione incendi, anche grazie alla Specializzazione conseguita, ne fanno un vero e proprio punto di riferimento per questo settore all’interno di Sparch. La sua esperienza pregressa in progetti di allestimento di eventi e manifestazioni temporanee lo hanno allenato all’elasticità, alla reattività, al saper trovare soluzioni a problematiche più o meno complesse che possono presentarsi in corso d’opera, una dote rara che non viene insegnata in nessun manuale universitario.

Federico ha portato in dote a Sparch tutto sé stesso e la capacità di ragionare di squadra: anche questo non si impara studiando ma sperimentandosi ogni giorno negli ambiti e nelle passioni che la vita ha in serbo per noi. Per Federico quest’ambito è lo sport. Da diversi anni è infatti una colonna portante di diverse squadre di hockey in-line della zona

Simone D’Eredità

ARCHITETTO

Simone D’Eredità si laurea in Architettura nel 2011 presso l’Università La Sapienza – Facoltà Ludovico Quaroni con una tesi sulla Riqualificazione funzionale dell’ex Cartiera Sibilla a Tivoli, Relatore Prof. Arch. Lucio Barbera.

Simone è di sicuro il membro più esplosivo dell’intero team di Sparch. È un vulcano di idee, progetti e collaborazioni. È fermamente convinto che condividere sia la strada maestra per moltiplicare il risultato. Detto fatto. È tra i promotori di una web radio che, in pochi mesi, è diventata una pepita preziosa nel panorama delle radio indipendenti. Visione e perseveranza. E perché no, un rapporto con la materialità delle cose che lo aiuta a plasmare le sue idee più belle.

Simone è un acquisto di Sparch dal 2016 ed è ‘arruolato’ nell’ambito della progettazione di edifici di piccole e medie dimensioni e interior design.

Insieme a Mariangela si occupa di produrre e curare tutte le immagini di architettura prodotte da Sparch.

Federico Eletti

ARCHITETTO

Federico Eletti si laurea in Architettura nel 2014 presso la Facoltà di Architettura di Valle Giulia con una tesi incentrata su La nuova centralità di Torre Spaccata, Relatore Prof. Arch. Carmela Mariano.

Federico è l’ultimo arrivato nella squadra di Sparch dopo la Specializzazione in Prevenzione Incendi ottenuta nel 2017. Ma non è una questione di tempo. Per far parte di una storia serve l’intenzione. E Federico ne ha molta, unita a una convinzione di ferro che lo sta portando ad affermarsi sempre di più nell’ambito dei progetti dedicati alla prevenzione degli incendi.

Federico è un uomo dalle passioni solide: il nuoto e le lunghe passeggiate nei boschi. Cos’hanno in comune queste due dimensioni? È semplice: l’equilibrio e il respiro, strumenti per conoscere la propria anima e quella delle cose che ci circondano.

Eleonora Coccia

DOTTORESSA IN FILOSOFIA

Eleonora Coccia si laurea in Filosofia nel 2015 presso la Facoltà di Lettere e Filosofia di Roma Tre con una tesi su L’Economia della Bellezza.

Nel 2016 partecipa al Master in Pratiche Curatoriali e Arti Contemporanee presso The School for Curatorial Studies di Venezia.

Collabora con lo studio Sparch dal 2017 occupandosi della comunicazione e della gestione delle commesse.

Gli studi in Estetica hanno spinto Eleonora verso il campo dell’illustrazione editoriale e della grafica. La solida formazione filosofica la rende la persona più adatta a occuparsi della comunicazione di uno studio così eterogeneo come è Sparch. Anche qui è un dare e avere: non si entra solo per lavorare meccanicamente a un compito, ma si cerca di portare sé stessi, le proprie competenze e passioni al servizio di un progetto più grande. Eleonora racchiude in sé tutta la Filosofia di Sparch: mondi diversi che si incontrano e definiscono i nuovi confini dell’Universo.

Architetti, Ingegneri, Filosofi, Illustratori: tutti collaborano alla creazione del nuovomondo.